TropeaholidayTropeaholiday
Forgot password?

Spiagge Pizzo

  • imageframe-image
  • imageframe-image
  • imageframe-image
  • imageframe-image
  • imageframe-image
  • imageframe-image

Elenco delle Spiagge di Pizzo Calabro

Pizzo è un borgo pittoresco dal mare limpido e cristallino sulla costa tirrenica, arroccato su di un promontorio tufaceo che sporge sul mare, elevandosi dalla foce del fiume Angitola, fino alla spiaggia della Marina, al centro del Golfo di Sant’Eufemia. Prese il nome di Pizzo (pizzu, rupe in dialetto) proprio per l’aspetto caratteristico e pittoresco della sua posizione. Il suo territorio comprende una costa frastagliata con quasi 9 km di ampie spiagge ed accoglienti, sabbiose in alcuni tratti (la spiaggia della Seggiola e la Marina) e da scogli sulla riva e insenature naturali in altri, e più a Sud, la costa diventa rocciosa con numerose calette e zone ricche di scogli naturali, nonché diverse grotte. La spiaggia di Pizzo inizia con l’ arenile della località Calamaio o Angitola , che prende il nome dall’omonima località vicina. E’ una spiaggia libera, ampia e lunga qualche km, alle spalle è costeggiata da una fitta e fresca pineta pubblica di pini maritmi, frutto di opera umana. È formata da sabbia bianca e fine ed è molto adatta ai bambini. Lungo tale spiaggia si possono trovare relitti di antiche dune marine.

La Spiaggia la Marinella che prende il nome dall’ omonima frazione, è una spiaggia molto lunga, circa qualche km, ed ampia e di sabbia bianca fine, e con lidi turistici attrezzati e bar e ristoranti. E’ detta anche A Tunnara, perché la spiaggia la marinazona, nei prezzi della fiumara Angitola, viene chiamata a Tonnara Angitola, in quanto un tempo era dedita alla fiorente attività della pesca e lavorazione dei tonni.
L’ ultima spiaggia della Marinella è la spiaggia dei Savelli. A poca distanza, c.a. 500 mt dalla costa della spiaggia Savelli (proseguendo verso sud) nelle acque da segnalare la secca della Spina ( così detta per la sua forma a spina di pesce e un andamento parallelo alla costa) e la secca della Favata (alla stessa distanza della costa procedendo a Nord verso Lamezia), meta degli amanti delle immersioni e della pesca subacquea perchè entrambe le secche sono ricche di pesce, saraghi e cernie.

Proseguendo dalla spiaggia dei Savelli, troviamo la ‘ riviera prangi ’, un tratto di spiaggia di calcareniti e prevalentemente roccioso intervallato da tante piccole spiaggette collegate tra loro ( l’Anghjuni, A Fungia, Malfaà, Grangia), caratterizzate da tante piccoli moli artificiali e che si interrompe nei pressi del terrazzo marino su cui è arroccata la città di Pizzo. La Scogliera Prangi, raggiungibile via mare , è ricchissima di flora e fauna marina, e meta di chi pratica immersioni e pesca subacquea. La scogliera deve il suo nome al suo secondo tratto, mentre la sua prima parte della scogliera, detta Centofontane, per la presenza nei tempi passati di sorgenti d’acqua potabile, ha una piccola spiaggetta ed è caratterizzata dalla Grotta dei Buoi, di cui oggi rimane solo una parte superstite ai crolli verificatesi nel tempo.
Subito dopo la spiaggia Marinella troviamo la spiaggetta di Piedigrotta, che deriva il suo nome dalla chiesetta di Santa Maria di Piedigrotta, la piccola chiesetta scavata nel tufo, che i ‘pizzitani’ chiamano La Madonnella (per storia e leggenda vedi la pag. ).
Al centro del porticciolo troviamo la bianca spiaggia libera, detta La Marina, che la sera diventa la meta di tanti spiaggia a seggiolagiovani e turisti grazie ai numerosi locali li presenti.
Sotto l’abitato si apre la piccola splendida baia de” A Seggiola “,un piccolo fiordo al centro del masso tufaceo, che era antico porto peschereccio e, durante il periodo invernale, fungeva da darsena delle barche dei pescatori per la famosa pesca del tonno. Proseguendo verso sud si incontra l’antico borgo marinaro e da qui una serie di spiaggette, in parte sabbiose e in parte sassose protette da moli, fino ad arrivare alla Stazione, da dove inizia un tratto di costa prevalentemente roccioso e con piccole e rare spiaggette, con l’ultima spiaggetta di Pizzo U pont’i Ferro, cosi chiamata perché in passato c’era un grande ponte.

Offerte e New

Dove Dormire

Escursioni e Tour

WhatsApp chat